PROGETTI in CORSO

le Arti del Gesto

Residenza Multidisciplinare per le arti performative

Sede : Cotronei (KR)
Progetto di residenza teatrale triennale diretto da Nello Costabile, iniziato nel 2012, momentaneamente sospeso dal giugno 2013 per insolvenza della regione Calabria.



A partire dal filo conduttore del gesto è possibile dar vita a nuove ipotesi di ricerca secondo itinerari trasversali fra le arti della scena, consci del fatto che le forme tradizionali delle arti sceniche sono alle prese, oggi, con le contraddizioni generate dai nuovi modi di vedere o di rappresentare.

Si sente l'esigenza di un vero e proprio rinnovamento creativo e di scambi reali in grado di superare, in particolare, le diverse barriere linguistiche.

Il progetto nasce intorno a tre osservazioni:
1 - la creazione contemporanea si articola sempre più in un lavoro di scambio e di confronto fra le arti. Gli artisti sono interessati dalla poetica delle "frange". Ogni artista di un genere definito si interessa alla pratica dell'artista del genere vicino, "trasversalmente". La creazione contemporanea si pone in maniera trasversale e non verticale.

2 - il gesto è una delle basi sulla quale si inscrive la "trasversalità" fra i generi della scena. Il gesto è portatore di senso. In questo inizio secolo in cui siamo alla ricerca di senso profondo, siamo meno interessati alle correnti astratte e più attratti da ciò che fa senso, da ciò che dà senso sia nel messaggio che è dato sulla scena sia nella pratica stessa degli artisti.

3 - il gesto, nel suo modo di annullare le barriere del linguaggio, ha la capacità di viaggiare nel mondo intero, attivando una circolazione degli artisti attraverso scambi, ma anche attraverso vere e proprie reti culturali. Va diffondendosi una nuova sensibilità verso l'importanza "trasversale" dell'arte del gesto attraverso i generi delle arti sceniche, e verso la sua capacità di comunicazione. In effetti, forte della sua incarnazione originale attraverso le tradizioni secolari di civiltà e di paesi diversi, il gesto occupa naturalmente il proprio posto nell'espressione contemporanea e nella civiltà dell'immagine. Le terminologie delle arti e della scena: teatro, danza, marionette, mimo, circo..., corrispondono sempre meno alla realtà della creazione scenica contemporanea. Da oltre vent'anni in Europa, la frangia viva della creazione spettacolare produce opere a cui talvolta è difficile attribuire chiaramente il nome di un genere. Gli spettacoli trovano difficilmente una propria collocazione nelle vecchie "terminologie verticali" delle istituzioni, delle strutture culturali e del grande pubblico. A partire da questa analisi, il progetto propone di abbandonare le vecchie programmazioni verticali per rivolgere uno sguardo contemporaneo alle arti sceniche, uno sguardo trasversale. Il progetto proporrà una programmazione che intreccia i momenti formativi con i momenti produttivi, con l'ospitalità e la promozione.

Il filo conduttore di tutto il progetto sarà:
Il gesto come luogo di creazione scenica. A partire da questo filo conduttore saranno attivate due ipotesi di lavoro, due itinerari trasversali culturali e artistici che coinvolgono contemporaneamente la creazione, la ricerca, la formazione, la promozione del pubblico, la programmazione, sviluppando a livello metodologico una filosofia di "contaminazione" che andrà ben oltre l'interdisciplinarietà.

http://www.centroteatrocalabria.it
http://www.ottoetrenta.it/cultura-e-spettacolo/le-arti-del-gesto-le-trasversali-della-creazione-artistica/
https://www.facebook.com/pages/Le-arti-del-gesto/257271560995551







    The Pirate Ship

    vicolo Ghiacciaia, 8
    I - 24129 Bergamo
    tel / fax: 035 23 30 94
    tel mob.: 333 45 30 146